Most Popular


Banche, scoppia il caso Boschi
Il caso Boschi è ormai scoppiato. Il coinvolgimento del papà e del fratello del ministro in una delle banche salvate ... ...



Ammazzato a Damasco la bestia Samir Kuntar

Rated: , 0 Comments
Total hits: 38
Posted on: 12/21/15
È morta la "bestia" Samir Kuntar, altissimo ufficiale di Hezbollah, dopo un bombardamento a Damasco nel quartiere di Jaramana, saldamente sotto il controllo dai governativi. Secondo la tv libanese Al Manar l'attacco sarebbe stato messo a segno dall'aviazione israeliana. In effetti conti in sospeso con lo Stato Ebraico Kuntar ne aveva e non pochi: il 22 aprile del 1979, ancora diciassettenne, parte dal Libano insieme ad un commando formato da quattro ragazzi appartenenti al FLP e raggiunge la città israeliana di Naharia, a pochi chilometri dal confine libanese. Sbarcati con un gommone un poliziotto li nota, ma i quattro lo freddano all'istante a colpi di Kalashnikov. Si addentrano nella città e sfondano la porta della famiglia Haran. E' notte e il capo famiglia, Danni Haran, 28 anni, si alza e vedendoli entrare armati si precipita a fare da scudo sulla piccola Einat di soli 4 anni. La moglie Smadar intanto sentito il frastuono e intuito il pericolo resta in camera da letto, cercando di calmare l'altra figlia, Yael, 2 anni, e nel tentativo di impedirle di strillare la stringe forte al petto, ma inavvertitamente la soffoca. Kuntar dall'altra parte insieme ai suoi trascina il padre Danny e la piccola Einat su una spiaggia. La polizia li insegue e riesce a sparare e ad uccidere due membri del commando, ma Kuntar riuscendo a farla franca decide di concludere il lavoro iniziato: spara un colpo in testa al padre davanti alla figlia. Ad Einat toccherà pochi istanti dopo toccherà una morte ancora più violenta: Kuntar la sbatte sugli scogli più volte e la finisce con il calcio del fucile sfondandole il cranio.Non vigendo la pena di morte in Israele, la bestia Kuntar viene condannata a tre ergastoli. In carcere si laurea in Scienze Politiche e sposa l'attivista israeliana di origine arabe Kifah Kayyal, alla quale per altro lo stato riconosce uno stipendio perché moglie di un prigioniero. Sette anni dopo, il nome di Kuntar verrà urlato a bordo della Achille Lauro: i terroristi che avevano dirottato la nave infatti ne chiedevano la liberazione mentre erano intenti a buttare in mare l'ebreo statunitense paralitico Leon Klinghoffer. Nel 2008 Israele raggiunge un accordo con Hezbollah: i corpi di due militari riservisti in cambio di quattro prigionieri libanesi, tra cui lo stesso Kuntar.La bestia viene così ricevuta in pompa magna a Beirut, tappeto rosso per il ritorno del fedele terrorista. Ricevuto prima da Nasrallah e poi da Bashar Al Assad in Siria il quale gli assegna il difficile compito di portare avanti missioni militari sulle Alture del Golan controllate da Damasco.La morte di Kuntar è stata annunciata dai media siriani i quali hanno anche subito accusato i “gruppi ribelli” di avere attacco la casa in cui viveva Kuntar. Tuttavia i mezzi utilizzati e soprattutto le dichiarazioni di alcuni esponenti del Governo di Gerusalemme fanno pensare ad un raid israeliano, come quella di Yoav Gallant, Ministro delle Costruzioni: “Non confermo né smentisco nulla a riguardo, ma è un bene che persone come Samir Kuntar non facciano più parte del nostro mondo». Poche ore dopo l'annuncio della morte, tre razzi sono stati lanciati dal Libano sul nord di Israele, ma non ci sarebbero né vittime né ingenti danni.Dopo la liberazione Kuntar ha rilasciato moltissime interviste in una delle quali ha dichiarato: "Sono geloso dei sionisti, non perdono tempo quando si tratta di portare indietro i propri soldati o anche solo i loro CORPI. Sono geloso di come andrebbero in capo al mondo per avere indietro i propri concittadini". E' ovvio che per una bestia come Kuntar possa risultare difficile che a qualcuno interessino i corpi dei propri cari o che addirittura a qualcuno questo possa interessare più di ogni altra cosa al mondo. Ma è proprio questa la differenza che segna il fronte tra la civiltà e la barbarie, di fronte alla quale è normale che una bestia come Kuntar rimanga spiazzata.




>>



Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?