Most Popular


Banche, scoppia il caso Boschi
Il caso Boschi Ŕ ormai scoppiato. Il coinvolgimento del papÓ e del fratello del ministro in una delle banche salvate ... ...



Cagliari, profughi ammassati nei corridoi della caserma

Rated: , 0 Comments
Total hits: 89
Posted on: 02/16/16
Clandestini ammucchiati come carcasse. Uno spettacolo impietoso che nemmeno il pi¨ inospitale dei centri profughi. E' l'urlo di protesta del Coisp (Coordinamento per l'indipendenza sindacale delle forze di polizia) che ha denunciato una situazione inaccettabile all'interno della Caserma Carlo Alberto di Cagliari: una ventina di immigrati sistemati in qualche maniera per i corridoi della questura del capoluogo sardo.In parole povere, non sapevano dove metterli. In pratica, un indecoroso benvenuto a chi si appresta a rinnovare il passaporto o a ritirare qualche certificato. Come riporta Sardegna Oggi, il Cosip ha scritto una lettera indirizzata a chi avrebbe permesso questo scempio: la questura, la prefettura, la provincia e il comune."A Cagliari venti stranieri in attesa di espulsione, molti dei quali in precarie condizioni di salute, sono stati messi a dormire nei corridoi della Caserma Carlo Alberto, luogo dove sono presenti la mensa di servizio, il bar e il punto di ristoro ubicato al piano terra della struttura. I fatti certi sono due: nessuno pagherÓ per aver omesso di evitare che si scendesse a questo livello di barbarie. Qualche altro 'illuminato' menefreghista in Italia, non tarderÓ a ispirarsi alle nefande gesta, scaricando gli immigrati nelle case dei poliziotti. Ammassare disperati nei corridoio della nostra Caserma Carlo Alberto, casa nostra, non ha provocato alcuna reazione e non fa che aumentare la consapevolezza di essere i soli a rivestire il nostro ruolo con dignitÓ, di essere sottopagati per quanto facciamo, di essere tutti destinati a diventare vittime dell'inerzia tipica dell'arroganza del potere". Insomma, uno scaricabarile sui poliziotti cagliaritani. Che ora scendono sul piede di guerra.




>>



Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?